Non Solo Nozze - Il portale per chi organizza il matrimonio e non solo: un aiuto per consigli su cerimonie e per il tuo matrimonio!

 IL GRANDE PASSO
  Il perchè del Matrimonio
  Documenti e matrimonio
  L'abito da sposa
  Il calendario di Nozze
  Il Ricevimento di nozze
  Fedi Nuziali
  Promessa di matrimonio
 ORGANIZZA LE NOZZE
  Inviti e Partecipazioni
  Consigli per la sposa
  Corso Pre matrimoniale
  Wedding Planner
  Musica per Matrimonio
  Lista di nozze o busta?
  Viaggio di Nozze
  Il Matrimonio economico
  Il Taglio dei capelli
  Trucco per la sposa
  Auguri agli Sposi
  Bouquet per la sposa
  Guestbook Sposi
  Tableau del Matrimonio
  Libretti per la Messa
  Damigelle e Paggetti
  Errori da evitare
  Addobbi Floreali
  
  
  
 





        
I Dati Istat sul Matrimonio in Italia

               indice news

Unioni religiose, unioni civili, coppie di fatto, divorzi… mai come in questi anni il matrimonio divide le coscienze e rappresenta lo specchio della società che cambia. 

Ma qual è la reale fotografia dello stato del matrimonio nel nostro Paese? La fonte di risposte più autorevole è l’Istat, che fin dal 1926 effettua rilevazioni basate sui dati forniti dagli ufficiali di Stato Civile per analizzare il fenomeno della nuzialità in relazione alle principali caratteristiche socio-demografiche degli sposi. 

Le modifiche più recenti al modello sono state effettuate nel 1995, con l'inserimento della variabile sul regime patrimoniale e nel 1997 con il perfezionamento dell'informazione sulla cittadinanza, chiedendo di specificare, quando italiana, se per nascita o acquisita. 

A partire dai primi anni Settanta, il numero di matrimoni celebrati in Italia ha visto una continua diminuzione: da più di 400.000, si registrano oggi circa 270.000 matrimoni l'anno, così suddivisi (dati 2005): 69.303 al Sud, 57.902 a Nord-Ovest, 47.830 al Centro, 41.699 a Nord-Est e 31.006 nelle Isole. 

I matrimoni civili sfiorano, o superano di poco il 50 per cento in Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Liguria, Valle d’Aosta ed Emilia Romagna, si attestano al 40-45% in Lombardia, Veneto, Piemonte e Toscana, scendono intorno al 30% in Lazio, Umbria, Marche e Sardegna e calano al di sotto del 20% al sud, con il picco minimo della Basilicata (11,6%). 

L’età media del primo matrimonio oscilla invece tra i 31 anni della Campania e i 34,4 della Liguria, mentre le percentuali di sposi al secondo matrimonio o successivi restano ancora vicine al 10%, con un picco massimo in Valle d’Aosta (15,2%). 

Il mese preferito per le nozze è settembre, seguito da luglio, giugno, maggio e agosto (dati 2001-2005). Per quanto riguarda l’attività lavorativa, dei 247.740 italiani che si sono sposati nel 2005, 8.639 sono impiegati nell’agricoltura, 61.920 nell’industria, 162.476 nel terziario o in altre attività, 14.705 sono disoccupati.

adspagina

Frase del giorno per gli sposi


-

All Right Reserved, contenuto protetto da copyright 2006 - 2018 Non Solo Nozze - termini Privacy - per contati matrimonio@nonsolonozze.it

finepagina2

Per informazioni inserimento aziende commerciale@nonsolonozze.it